Buon lavoro Presidente!

mattarellaAlla quarta votazione, a Camere congiunte, si è chiusa la partita del Quirinale. Sergio Mattarella supera il quorum con 665 voti e, con una larga maggioranza incentrata sull’unità della sinistra e sull’adesione di consistenti settori del centro e della destra (mancano solo sette sì per raggiungere il quorum dei 2/3 non previsto per per la quarta votazione) diventa il dodicesimo Presidente della Repubblica Italiana. 665 voti rappresentano, senza ombra di dubbio, un’ampia convergenza da parte di tutte quelle forze politiche che hanno partecipato alla quarta votazione (bastavano soltanto 505 voti per la sua elezione). Tutto è andato come doveva andare. Finalmente abbiamo dimostrato a tutti, proprio a tutti, all’Europa e alla Comunità internazionale, che l’Italia sa essere, quando unita, un autentico Paese democratico, con alto senso di responsabilità e dello Stato: è un grande giorno per la democrazia e per la politica italiana. Finalmente la triste pagina dei 101 è alle spalle ed ora siamo pronti a guardare avanti, certi che meglio di così non poteva andare.

Mattarella, con un passato da popolare sturziano e moroteo, giudice costituzionale poi, ha, sicuramente quell’alto profilo politico, istituzionale e giuridico che lo fa un sicuro garante dei valori costituzionali della Repubblica. E’ un uomo dotato di equilibrio istituzionale e lealtà ai principi della Costituzione. Ed in questo momento storico-politico è la persona giusta al posto giusto. E’ proprio così. Si allunga la legislatura e si aiutano le riforme. Stiamo, infatti, vivendo una stagione politico-istituzionale molto delicata. Si è aperta una fase di riforme costituzionali che andrà a modificare in maniera sensibile l’assetto, la struttura dello Stato democratico. In tutto questo credo che il nuovo Presidente della Repubblica, fine conoscitore della materia costituzionale, ci metterà del “suo”. Sarà una risorsa preziosa oltreché una garanzia per il Paese. Sarà un prudente timoniere che condurrà la nave dalla tempesta al porto ponendo gli eventuali correttivi, nel rispetto della dialettica parlamentare, alle riforme improntate da Renzi e dal suo Governo. Significativa l’affermazione a votazione appena conclusa: “Il pensiero va soprattutto e anzitutto alle difficoltà e alle speranze dei nostri concittadini. E’ sufficiente questo”, così come simbolica la visita alle Fosse Ardeatine ed il messaggio “l’Europa sia unita contro chi vuole trascinarci in una nuova stagione di terrore“. Basta poco per capire che Presidente sarà sia nei rapporti con i cittadini italiani che con l’Europa e il mondo intero.

Un plauso va a tutto il PD che ha portato avanti questa operazione in maniera esemplare dimostrando tutta la solidità di questo partito. Quando c’è ascolto e collaborazione tra tutte le componenti si ottengono grandi risultati. Stavolta la macchina ha funzionato perfettamente. Il desiderio di scissione che aleggiava interno al partito è stato accantonato per il bene del Paese Italia ed in questa partita l’area di sinistra interna si è compattata con le altre nel nome della Costituzione e del suo garante. Pesante invece la sconfitta per Berlusconi ed i suoi che escono veramente a pezzi da questa elezione. Forza Italia ha commesso un grande errore strategico che porterà sicuramente a conseguenze negative rilevanti per il partito dell’uomo di Arcore.

Il PD ora è più forte. Ha dimostrato all’opinione pubblica intera e a coloro che lo vedevano sull’orlo di una crisi di nervi che la scissione paventata altro non era che esigenza di migliorare, per il bene comune, i progetti di riforma presentati da Renzi. La dialettica interna comunque continuerà, insita al partito stesso, espressione di pluralismo democratico nel rispetto dell’unità del partito, la casa di tutti i democratici e le democratiche e nella consapevolezza che ora, per le riforme, ci sarà un garante d’eccezione.

A nome di tutto il Circolo PD di Bagnolo Mella, buon lavoro Presidente!

Erminio Forzanini
Segretario Circolo PD Bagnolo Mella

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...