L’amministrazione solleva un polverone virtuale per nascondere i problemi reali!

almiciCari Bagnolesi, come voi abbiamo seguito sconcertati le recenti sparate dell’Amministrazione Comunale riportate dai social network, giornali, tv e soprattutto affissi alle bacheche e nei negozi di Bagnolo dando ulteriore conferma dello stile (!!!) di questa Giunta: manifesti senza data, firma, evidentemente redatti di proprio pugno, da quanto apparso poi, dalla nuova EROINA anti profughi.

Senza entrare nel merito di questo serio problema e di cosa effettivamente sia stato proposto per Bagnolo – lo faremo solo dopo il controllo dei documenti ufficiali e nelle sedi appropriate avendo ormai purtoppo abitualmente costatato la differenza fra quanto viene dichiarato e quanto effettivamente succede – ad un primo riscontro segnaliamo che in base alla normativa esistente:

  • i privati possono ospitare i profughi? NO, non è possibile.
  • i profughi ricevono € 35 al giorno? No.
  • i costi sono a carico del Comune? NO, il finanziamento è disposto dalla Comunità europea e dallo Stato
  • ci sono state imposizioni della Prefettura sui profughi? NO, il bando chiede la disponibilità
  • l’Amministrazione comunale ha dovuto opporsi al Prefetto per i profughi? NON ci risulta.

 Perché allora è stato distribuito il foglio per invitare i cittadini a non dare accoglienza ai profughi? Si cerca di gonfiare un problema VIRTUALE per Bagnolo: l’emergenza profughi per nascondere il PROBLEMA REALE: il vuoto politico di questa Giunta:

  • mancanza di proposte
  • conduzione autoritaria e improvvisata
  • clima di scontro e di sfiducia tra i cittadini
  • gestione precaria del bilancio comunale, di volta in volta proclamato come

santo subito, per celebrare i risultati della Giunta

capiente, quando si devono finanziarie attività decise senza alcun confronto

alla canna del gas per giustificare gli interventi che NON piacciono.

Ci chiediamo, inoltre, dato che ha affermato testualmente dal Sindaco “di non essere stata in grado di dare un pacco viveri, del valore di 20 €, ai miei cittadini in difficoltà”, per quale motivo in alcuni uffici comunali la gestione delle spese è “magnanima” e per i funzionari “fedeli” le retribuzioni sono “senza se e senza ma”.

Ci chiediamo per quale motivo, considerata la situazione di difficoltà in cui molte delle famiglie di Bagnolo versano, è stata respinta la nostra proposta di ridurre le spese che invece sono state semplicemente dichiarate “incomprimibili”.

Gli Amministratori con la A maiuscola si prendono la responsabilità delle proprie azioni. Questa Giunta, al contrario, non sapendo più come giustificare le sue improvvisazioni e il suo evidente isolamento cerca di scaricare le responsabilità su altri (governo centrale, Provincia, amministrazioni precedenti) e ormai ricorre anche al montare polveroni (i profughi…), perché con i problemi VIRTUALI (agitati su Facebook) si nascondono i problemi REALI in cui i cittadini bagnolesi inciampano ogni giorno nella nostra Bagnolo.

Coordinamento PD Bagnolo Mella

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...