Fatti molto gravi e non cavilli della Giunta Almici

Si riporta di seguito, per una presa visione, la “Lettera al Direttore” dei nostri Consiglieri comunali Renato Ferrari e Gianpietro Donini apparsa sul Giornale di Brescia di sabato 6 febbraio 2016.

 

Accusati di essere in perenne campagna elettorale e di essere abituati alla «sagace attenzione al cavillo», noi consiglieri di minoranza crediamo che la miglior risposta sia di lasciar parlare alcuni gravi fatti, e non certo cavilli, accaduti negli ultimi mesi:
– La Giunta nel giugno scorso ha annunciato ai quattro venti il taglio degli oneri di urbanizzazione del 20%, poi, sottovoce, a novembre li ha ridotti ad un miserevole 3,8%;
-Due sedute consecutive del Consiglio comunale ad agosto sono andate a vuoto per mancanza del numero legale
-Due importantissime variazioni di bilancio decise dalla Giunta, del valore di circa un milione di euro, non ratificate dal Consiglio entro i termini di legge, sono decadute;
– Per mettere una pezza alla situazione la maggioranza ha approvato illegittimamente, in quanto i tempi erano scaduti, le variazioni; ora la questione è approdata alla Corte dei Conti;
– Gli equilibri di bilancio (da approvare per legge entro fine luglio) deliberati faticosamente a fine ottobre (per un valore di 171.788,82 euro) sono ovviamente precari per la situazione prima ricordata.
Oltre a ciò abbiamo segnalato molte altre situazioni imbarazzanti (cambio nel Comando di Polizia locale, gestione fallimentare del nuovo sistema informatico…) che rivelano una continua approssimazione, la mancanza di rispetto per le regole e la costante ricerca di consenso elettorale a forza di slogan e di provvedimenti tanto populisti quanto inefficaci.
In quest’ottica riteniamo sia un atto di estrema gravità anche quello accaduto in occasione della distribuzione a fine dicembre di una pubblicazione presentata come “Comune di Bagnolo Mella” (nome, logo, firma del Sindaco e rimando al sito web comunale) mentre invece è solo un opuscolo propagandistico di partito realizzato dal PDL/Lega.
Se la lista Almici vuol farsi propaganda ne ha tutto il diritto: ma deve presentarsi, come richiede la legge, in modo trasparente senza camuffarsi con l’identità (quella del Comune) che non le appartiene.
Ci sembra infine quantomeno curioso che noi come gruppi di minoranza veniamo accusati di creare un clima astioso da campagna elettorale! Non è forse il Sindaco che è partita in questa azione diffondendo l’opuscolo prima ricordato e, in una intervista del 3 gennaio scorso sul Giornale di Brescia, ha annunciato la sua ricandidatura?
Al contrario il nostro lavoro attuale non è finalizzato alla campagna elettorale, ma a garantire il rispetto delle regole democratiche e il diritto della popolazione ad essere sia informata che coinvolta nelle decisioni del Comune. E questo sarà il nostro impegno anche nei prossimi mesi continuando nella presentazione di proposte serie, solide e sostenibili per Bagnolo Mella. Il tutto sempre rispettando gli avversari, a differenza di quanto fanno alcuni degli attuali amministratori di maggioranza che non perdono occasione di insultarci tramite Facebook.
Comunque manteniamo la speranza che i suoi assessori e consiglieri, Sindaco Almici, prima delle elezioni docilmente seguano quanto da Lei dichiarato con alte e nobili parole nella “Lettera al Direttore”. In caso contrario, come si dice nella Bassa, continuerà da parte della Giunta di Bagnolo il «parlar bene e razzolare male» fino ad oggi riscontrato.
Grazie!

Donini Gianpietro
Capogruppo “Bagnolo Civica”
Renato Ferrari
Capogruppo “Terre de Bagnolo”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...